Medaglie, spille e accessori storici a casa dell’indagato


(ANSA) – NAPOLI, 27 FEB – Sono state le immagini dei sistemi
di videosorveglianza, e il ritrovamento nella sua casa del
bottino, a consentire alla Squadra Mobile di Napoli di
identificare l’autore del furto messo a segno il 15 dicembre
2022, ai danni della società “USMEN” e della Fondazione
“Salvatore”, a Napoli.
   
Gli agenti della Mobile, coordinati dal primo dirigente Alfredo
Fabbrocini, hanno
identificato un 60enne ritenuto colui che ha asportato materiale
tecnico-scientifico, in parte storico, per un valore complessivo
di circa 25mila euro, nonché di medaglie, spille ed accessori
anche queste di valore storico dalle sedi della società “USMEN”
e della Fondazione “Salvatore”.
   
Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione la Polizia
di Stato hanno scoperto il bottino insieme con gli indumenti che
l’uomo aveva addosso quando ha compiuto il colpo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA